Polly

La ricordo solitaria nel campo a rincorrere biglie di vetro, scivolando sull'erba impressionista la sua voce riempie i vuoti d'aria come la febbre affonda nel corpo e così i nomi delle cose restano impigliati all'ailanto e al maggiociondolo al sorbo e all'ippocastano e tutto lo spazio tra i rami ne raccoglie l'essere. C'è una sfilza… Continua a leggere Polly