La poetessa e critica Sabatina Napolitano recensisce “Le stanze dentro”

Sul sito ilgiornaleletterario.it, a seguito della premiazione al Premio Nabokov, è comparsa una recensione di "Le stanze dentro". Ringrazio Sabatina Napolitano per le parole spese, che spero di confermare ancor più con la mia seconda opera, attualmente nella fase finale di lavorazione dopo un percorso estremamente laborioso. Vi lascio il link della sua recensione a… Continue reading La poetessa e critica Sabatina Napolitano recensisce “Le stanze dentro”

“Le stanze dentro” è finalista al Premio Nabokov per i libri editi

Interrompo il silenzio forzato (il lavoro mi assorbe tanto, ma è un "assorbire" piacevole) per comunicare che a distanza di poco più di un anno dalla pubblicazione, "Le stanze dentro" è arrivato in finale al Premio Nabokov. Un risultato per me importante, vista la serietà del premio e il riconoscimento che riguarda non singole poesie… Continue reading “Le stanze dentro” è finalista al Premio Nabokov per i libri editi

“Io sono Iraklion” (da “Le stanze dentro”): significato e breve analisi del testo.

"Io sono Iraklion" è la poesia che apre il libro "Le stanze dentro", e in quanto apripista al lavoro, riveste diverse funzioni. Prima di tutto serve a introdurre un legame: il legame tra chi scrive e il testo stesso. Ho così scelto di "affondare le mani" nel mio cognome (i cognomi sono vere fucine di… Continue reading “Io sono Iraklion” (da “Le stanze dentro”): significato e breve analisi del testo.