Tutti Più Belli

Tutti sono morti, ora
tutti sono più belli
giustificati dal ricordo migliore.
Sono trascorsi mille anni
e qualcuno legge,
duplicati infinite volte,
interminati di lingue evolute.
Credono che mi esprimessi sempre così in vita,
ma la poesia è solo un filtro profumato
davanti alla bocca.
E io vorrei essermi davanti,
a contare i metri dei secoli
distesi,
allineati per terra,
che mi separano da ciò che
diversamente sarò.
Tutti sono morti, ora,
tutti sono più belli,
arricchiti dal valore paleontologico.
Puoi curiosarmi dentro, insetto in atterraggio:
avrò lasciato
fazzolettini inchiostrati di poesie,
la mia officina di parole da assemblare
come un segreto da conservare.
E avrò lasciato
la mia voce registrata,
intonata su un pentagramma in disuso.
E quozienti di frasi pulsanti e mai realizzate,
come luci ad altissima frequenza
a illuminare quel sacco pieno
di voci carnose
raccolte da terra in una vita.
Tutti sono morti,
tutti più belli,
ora,
su un piedistallo fiorito
di orizzonti mangia-fiabe.
Con la pelle lucchettata alla terra
ho sporcato i bordi del silenzio
tossendo petali,
mangiando pane e stelle.
Posso ancora scegliere di corrermi incontro,
per entrarmi dentro
e diventare uomo-santuario
o giostra parlante.
Una vita come passatempo di me stesso,
infinite vite come passatempo
per tutti quelli che non vedrò nascere
in un futuro che oggi è silenzio.

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

10 pensieri riguardo “Tutti Più Belli”

  1. Ho perso il conto delle volte che sono tornata a leggere questa poesia, quindi mi sembra giusto spendere due parole per dire che probabilmente è la mia preferita tra tutte quelle che hai pubblicato finora. Mi piace la presenza costante del tempo che si appropria della vita delle persone, ma che al contempo arricchisce i ricordi che sono rimasti. Molto belle le immagini che hai scelto! Bravo! 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Casualmente ho appena finito di leggere il tuo post su Alan Sorrenti, del quale ho sempre amato molto l’ Lp “Aria”, poi, sempre casualmente sono capitato qui a leggere la poesia “Tutti più belli” che mi è piaciuta molto ma…sono rimasto inchiodato a pensare perché le prime due righe mi sembravano richiamare sempre Sorrenti: tutti sono morti ora, tutti sono più VECCHI, invece di belli…ho sentito in me la lentezza di quella musica, l’ho canticchiata ed ecco che, all’improvviso, il titolo: Incrociando il sole. Bellezza nella bellezza.

    Piace a 1 persona

    1. Aria è un capolavoro! L’ho anche fatto trasferire due volte in alta risoluzione audio (24bit) dalla prima stampa vinilica, in un audio-shop di Francoforte con un sistema audiophile. Stessa sorte che ho riservato ad altri grandi album. Sì, a livello inconscio evidentemente c’è un riferimento a quel pezzo di Sorrenti (la mente “lavora” per conto suo, e avevo recentemente riascoltato Sorrenti). E’ un gioco che faceva ad esempio anche Peter Hammill, citando di striscio alcuni autori inglesi (nel suo caso forse più consapevole). Una volta, però, ho scoperto che il ritornello di una mia canzone era simile al ritornello di un pezzo di Ramazzotti…ecco il guaio è quello, quando l’inconscio attinge a cose che non piacciono (ahia, mi gioco i followers ramazzottiani stasera…:D)

      "Mi piace"

      1. Ho quel disco in vinile, che comprai quando uscì e l’ho sempre preferito al cd, tutto un altro ascolto (anche se questo, per me, vale per ogni disco). Anni fa lo convertii in file formato wave con il risultato di ottenere comunque un ascolto di migliore di un mp3. Sicuramente niente di paragonabile al tuo trasferimento. Credo non ci sia niente di male ad appropriarsi più o meno inconsciamente di pezzi di canzoni, anche a me è capitato di ritrovare nelle poesie qualcosa che non mi apparteneva di cui mi ero appropriato senza volerlo dal mondo della musica, in particolar modo dai cantautori di una volta. Ramazzotti è in agguato, bisogna tenere gli occhi aperti e tappare le orecchie all’inconscio, ahahahah.

        Piace a 1 persona

      2. Ah ho fatto trasferire da analogico in alta risoluzione tanti dischi storici dell’epoca, anche italiani (l’esordio di Mia Martini, i primi due degli Alunni, diversi di Battisti, De Gregori, i primi di Venditti, Battiato, Giuni Russo, Milva, Alice, Ivan Graziani e anche qualche semi-sconosciuto come Roberto Ferri e Raffaele Mazzei; poi tante band: Osanna, Pierrot Lunaire, Orme, PFM, Banco, Locanda delle Fate, Cervello, Balletto di Bronzo…la lista è infinita). Se un giorno vorrai assaggiare i “miei” trasferimenti, se e quando vorrai, puoi scrivermi su: lizardplay@hotmail.it 😉

        "Mi piace"

      3. Praticamente cantautori e progressive italiano (il pop di allora) una passione che mi è rimasta addosso da quei tempi belli, particolari e di sperimentazione, almeno in ambito musicale. Ti ringrazio per l’invito 😃

        Piace a 1 persona

    1. Grazie Alessandra! 🙂 Proprio il feedback dei followers me l’ha fatta scegliere per un imminente concorso romano (Giornata Mondiale della Poesia). Non so se sarò selezionato per la serata, comunque il giudizio esterno è sempre molto prezioso. A breve – entro 1-2 settimane – lancerò due sondaggi, ciascuno per tre poesie. Dovrete scartarne due e lasciarne solo una: ci sarà un ebook-anteprima in omaggio, personalizzato per ciascun partecipante (basta lasciare un post con scritto quale delle tre poesie si reputa migliore). Ciascuna copia dell’e-book sarà unica perché riporterà l’url del blog del follower e una dedica personalizzata e diversa dalle altre..abbattiamo la fotocopisteria digitale rendendo unico questo “assaggio”:)

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...