Nero

In questo luogo
tutti gli specchi sono dipinti di nero,
e le immagini non vi restano aggrappate
come il geco sul muretto,
ma scivolano sul pavimento
come su superfici oliate.
E nere sono anche le voci
che sfiorano questi strani tubi che ho in testa
e che non ho mai visto.
Ad ogni passo
rischio carezze
agli oggetti
sperando non siano spigoli
o aghi
o lame addestrate a ferire.
In questo luogo
ogni passo
è il rischio di sfinirsi,
scivolando in pozze bituminose,
paludi d’inchiostro mai divenuto parola di luce.
In questo luogo
non esiste Nord e Sud,
la destra e la sinistra,
il verso diritto e il suo opposto.
In questo luogo io sono Dante
in un Inferno svuotato di mostri
come una casa messa in vendita senza mobilio.
L’assenza del senso diventa viaggio,
ma come si può viaggiarsi dentro
se non si sa com’è il mondo intorno?
L’assenza degli occhi fa navigare nel nero,
e in questo non-luogo a senso unico,
tra pelurie radianti calore
e la polvere dei miei passi,
spiegamelo tu cos’è un colore,
con dita intrecciate e fianchi cinti.
Fammi capire cos’è un colore,
prima che mi fonda anch’io nel nero.

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...