Altro riconoscimento: anche quest’anno finalista al “100 Thousand Poets for Change” (Giornata mondiale della Poesia)!

Ebbene, anche quest'anno - come lo scorso anno - sono stato selezionato tra i finalisti italiani del "100 Thousand Poets for Change": su quasi 1400 domande pervenute saremo circa 130. Stavolta la manifestazione si terrà (sempre a Roma) il 29 settembre nella Cappella Orsini, un luogo davvero prestigioso. Foto: la Cappella Orsini, vicino a Campo… Continua a leggere Altro riconoscimento: anche quest’anno finalista al “100 Thousand Poets for Change” (Giornata mondiale della Poesia)!

Meraviglia

Questa poesia, assieme alla precedente "Un'epidemia", apre un nuovo ciclo. Di tutto ciò che è stato pubblicato prima sul blog, solo una piccola parte - riveduta e corretta - andrà a confluire in un'opera che spero uscirà quanto prima (non dipende da me, o forse sì), e conterrà numerose poesie inedite che non saranno pubblicate… Continua a leggere Meraviglia

Un’Epidemia di Ali (Non Dimenticare i Fiori)

Tutte le voci del mondo nuotano sommerse e sul loro dorso di pesce una pinna altissima e affilata sfiora le labbra di cittadini dritti in giungle di salopettes: migliaia di Canton Tower umane. Hanno ali di bandiera percorse da sangue artificiale, e giro girotondi (nei bellissimi mondi) sciolgono le voci in striature dal contorno veloce.… Continua a leggere Un’Epidemia di Ali (Non Dimenticare i Fiori)

Poeti in studio di registrazione (Parte 2) Le letture poetiche su vinile di Arnoldo Foà

Sono trascorsi pochi anni dalla morte di Arnoldo Foà, ma forse non molti sanno che il celebre attore, regista e scrittore si cimentò decenni fa in numerose letture poetiche edite su vinile, sia su LP (raccolta di diverse poesie) che su 45 giri. Dobbiamo fare un salto nel tempo bello lungo: siamo negli anni Cinquanta,… Continua a leggere Poeti in studio di registrazione (Parte 2) Le letture poetiche su vinile di Arnoldo Foà

Poeti italiani in studio di registrazione: piccola retrospettiva

I mitici anni Settanta, quelli dei dischi venduti a palate e delle grandi svolte musicali, nel loro melting-pot sonoro (si pensi alle mescolanze tra generi presenti nel rock progressivo) ispirarono a battere più sentieri. In realtà c'era già stato un illustre precedente, quello di Leonard Cohen, che nacque prima come poeta e solo dopo divenne… Continua a leggere Poeti italiani in studio di registrazione: piccola retrospettiva

Chi è il misterioso Giovanni destinato a morire?

Tempo fa ho pubblicato una mia lirica dal titolo velatamente inquietante. Si intitola appunto "Giovanni deve morire". Ebbene, se vi chiamate "Giovanni" state tranquilli: non ce l'ho con voi! Dopo un po' di tempo ho deciso di chiarire di cosa parla la lirica e chi è Giovanni/John. Qui trovate il post, risalente a marzo 2017: https://maurodecandiapoesia.wordpress.com/2017/03/01/giovanni-deve-morire/… Continua a leggere Chi è il misterioso Giovanni destinato a morire?

“Combinazione Casuale”: correva l’anno 2005

Non mi stancherò mai di parlare di "quegli anni". Anni che, vissuti in tempo reale, potevano sembrare pesanti, oppressivi, saturi d'ansia ma che, visti in lontananza, oggi risplendono di bellezza. Sto parlando dei miei anni universitari, vissuti nell'era immediatamente antecedente all'esplosione di internet (parlo proprio di esplosione coi social e varie: internet c'era ma fino… Continua a leggere “Combinazione Casuale”: correva l’anno 2005

Tito Schipa Jr. – La Città Fatta a Inferno (da “Orfeo 9”, 1973)

Una delle figure più sottovalutate della cultura italiana (non solo musicale, essendosi prodigato anche come traduttore dei testi di Bob Dylan) è quella di Tito Schipa Jr., figlio del celebre tenore Tito Schipa, e a sua volta talento musicale espresso come autore di opere teatrali e cantautoriali. Il suo capolavoro (Tito scrive tutte le musiche… Continua a leggere Tito Schipa Jr. – La Città Fatta a Inferno (da “Orfeo 9”, 1973)

Il poeta polacco Bogdan Chorążuk e i testi scritti per Tadeusz Woźniak

Nella mia forsennata ricerca musicale, che dura da anni ed è anche approfondimento storico di culture altre (diverse dalle solite italiche o anglosassoni), ho incontrato diverse collaborazioni tra poeti e musicisti. Ovvio che parlare di Polonia oggi, in ambito poetico, significa parlare di Wisława Szymborska, ma quella scena ha proposto anche altri validi nomi, ingiustamente… Continua a leggere Il poeta polacco Bogdan Chorążuk e i testi scritti per Tadeusz Woźniak

Io Volo Sulle Foglie Morte

Cento occhi ha questa sconosciuta seduta sopra queste foglie con viso aerobico e squadrato di tartaruga smarrita. Lei non ha spazio di manovra, io lancio l'ancora al cielo con l'occhio virulento di fame ad arpionare le finestre mute e quelle gonfie di voci fino a farle scoppiare. È un pattinare violento, lo slalom sui giacigli… Continua a leggere Io Volo Sulle Foglie Morte